Patologie > Spalla

Sindrome del conflitto subacromiale

La mia attività medica prevede anche l’attenzione alle patologie della spalla, che tratto sia con approcci conservativi sia, quando le indicazioni lo richiedono, con il ricorso alla chirurgia.

Patologia che coinvolge la regione subacromiale della spalla, la sindrome del conflitto subacromiale si contraddistingue per un cattivo funzionamento dei muscoli che guidano i movimenti della testa omerale, che risulta per tale motivo estremamente instabile.

A questa condizione si può associare la borsite , ossia l’infiammazione della borsa che attenua l’attrito tra tendine del sovraspinoso e acromion. Se non si interviene con sufficiente tempestività, il quadro appena descritto può evolvere in una lesione completa della parte superiore della cuffia dei rotatori.

Il principale sintomo di questa patologia è il dolore, che insorge anche in maniera improvvisa. Un altro segno della patologia è l’insorgere di un edema localizzato, causato dalla lesione al tendine sovraspinoso. Se si interviene in questa fase, la problematica risulta ancora reversibile.

Nelle prime fasi della patologia, si può intervenire con infiltrazioni di acido ialuronico e cellule mesenchimali, con lo scopo di migliorare i sintomi dolorosi e ottimizzare la funzionalità dell’arto.

Se questo approccio non risulta efficace, si ricorre alla chirurgia e, nello specifico, alla decompressione subacromiale in artroscopia.